L’antichità ai sali d’argento

Entrando subito al servizio dell’archeologia al momento della sua nascita, la fotografia si è presentata come uno strumento superiore per raffigurare città antiche e opere d’arte, prima conosciute solo con lunghi viaggi o costose riproduzioni.
Dal momento della sua invenzione oggetti ed architetture entreranno a far parte della cultura visiva dello studioso con una chiarezza mai vista.
La fotografia ha avuto un profondo impatto sulla percezione e la diffusione dell’arte antica, e queste che vi presentiamo sono tra le prime fotografie di interesse archeologico mai scattate.

Annunci

2 pensieri su “L’antichità ai sali d’argento

  1. Pingback: Il talento del collezionista | Accademia degli Incerti

  2. Pingback: Il Mosè di Sigmund Freud | Accademia degli Incerti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...